I bandi export di giugno 2024

Anche questo mese ti raccontiamo le migliori opportunità per la finanza agevolata, per aiutarti a sostenere progetti utili per la tua azienda.

La sede della tua attività si trova nelle Marche o in Toscana? Controlla se tra i bandi per l’internazionalizzazione delle imprese che abbiamo selezionato per giugno 2024, ce n’è uno che può fare al caso tuo.

LinkedIn per l'internazionalizzazione

Abbiamo selezionato due bandi:

Il bando PR MARCHE FESR 2021/2027 –ASSE 1 –OS 1.3–AZIONE 1.3.4 –Intervento 1.3.4.2

Hai una micro, piccola o media impresa nelle Marche?

Ti potrebbe tornar utile il bando di prossima uscita di cui vogliamo parlarti: si tratta del bando PR MARCHE FESR 2021/2027 –ASSE 1 –OS 1.3–AZIONE 1.3.4 –Intervento 1.3.4.2 per il sostegno alla definizione di strategie innovative di internazionalizzazione delle imprese. 

Vediamo nel dettaglio che cosa prevede il contributo in questione

Le risorse economiche a disposizione ammontano a 13 milioni e a poterne beneficiare sono:

  • Micro, Piccole e Medie Imprese in forma singola o aggregata nella forma di contratto di rete, associazione temporanea di scopo alle quali sono destinati 11 milioni.
  • Consorzi per l’internazionalizzazione per i quali son previsti 1,5 milioni.

Rientri tra i possibili beneficiari e ti stai chiedendo quali siano i requisiti di ammissibilità per le imprese?

  • devono essere iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio territorialmente competente, oppure, in caso di libero professionisti, essere titolari di partita IVA attiva;
  • devono essere attive ed avere l’attività economica prevalente, come risultante dal certificato CCIAA, non rientrante nei settori di attività esclusi dalla normativa comunitaria applicabile
  • la sede dell’investimento dev’essere ubicata nel territorio della Regione Marche al primo atto di liquidazione.

Ora che hai scoperto le condizioni necessarie per aderire al bando, siamo pronti per raccontarti quali sono le tipologie di progetti e di spese ammissibili.

In primis, il rafforzamento dell’immagine aziendale e/o del brand che può comprendere i servizi relativi allo sviluppo e implementazione delle strategie, compreso il social media marketing e il potenziamento della comunicazione: ad esempio le spese per il rafforzamento dell’immagine, quelle per lo sviluppo di una strategia comunicativa e/o promozionale o per la creazione, l’implementazione, la traduzione in lingua estera dei contenuti del sito internet dell’impresa.

Sono ammesse poi le spese per l’Incoming di operatori esteri, per l’allestimento di Showroom/mostre temporanee di prodotti e/o servizi realizzate in Italia o all’estero e per le fiere internazionali di settore organizzate in Italia e all’estero. Infine, tra i costi ammissibili, sono comprese quelle di progettazione e sviluppo del nuovo design per i mercati esteri. 

I progetti dovranno avere una durata massima di 12 mesi e il loro costo complessivo dovrà essere di almeno:

  • 40.000 euro per i progetti realizzati dalle MPMI in forma singola e dai consorzi;
  • 100.000 euro per i progetti realizzati dalle MPMI in forma aggregata.

Inoltre, l’agevolazione in questione consiste in un contributo in conto capitale a fondo perduto che non potrà superare il valore di 150.000 euro per impresa.

Pensi che la tua azienda possa passare il test e vorresti approfittare del bando? Contattaci subito per scoprire come possiamo aiutarti.

Se invece hai un’azienda con sede nelle province di Livorno o Grosseto continua a leggere: abbiamo qualcosa anche per te!

Camera di Commercio Maremma e Tirreno – BANDO PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Anno 2024

Se ti senti pronto a portare la tua azienda oltre i confini nazionali, la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno ha appena lanciato il bando perfetto per te!

La scadenza del bando è fissata per il 29 novembre 2024 (o fino ad esaurimento risorse, quindi meglio affrettarsi!). Prima di partire, dovrai però assicurarti di rispettare determinati requisiti.

Infatti, possono partecipare al bando: Micro, piccole e medie imprese (MPMI), cooperative e consorzi con sede legale o operativa nelle province di Livorno o Grosseto registrate e attive presso la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno. 

Il bando prevede un rimborso del 70% delle spese ammissibili, con un massimo che varia tra i 1.500 e i 3.000 euro. Le spese devono riguardare azioni a sostegno del commercio internazionale, secondo una delle due linee di attività: 

Linea A: percorsi di rafforzamento della presenza all’estero e sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero, tra cui ad esempio:

  • Servizi di analisi e orientamento specialistico per facilitare l’accesso e il radicamento sui mercati esteri, per individuare nuovi canali, ecc;
  • Il potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;
  • La realizzazione di attività ex-ante ed ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale, quali: analisi e ricerche di mercato, ricerca clienti/partner per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione, servizi di follow-up successivi alla partecipazione ad eventi/progetti, per finalizzare i contatti di affari.

Linea B: sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero basati esclusivamente su tecnologie digitali e on line, quali ad esempio:

  • Il potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;
  • La realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;
  • La realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero lo sviluppo, in forma on line, di incontri d’affari e B2B virtuali (individuali o collettivi) tra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione a un’eventuale attività incoming e/o outgoing futura.

L’investimento minimo ammissibile a contributo per l’azienda che richiede il contributo, deve essere pari € 1.000,00 (al netto di IVA). Inoltre, le due linee di attività sono alternative, pertanto il contributo può essere richiesto esclusivamente sulla Linea A oppure sulla Linea B.

Hai trovato qualcosa di interessante? Se non rientri tra i possibili beneficiari dei bandi, niente panico; anche il prossimo mese troverai sul nostro blog un articolo sulle opportunità di finanza agevolata.
Non dimenticarti che i nostri servizi sono finanziabili e che possiamo aiutarti a scovare la migliore opportunità per la tua azienda: contattaci per saperne di più e per prenotare una consulenza con noi.
Silvia Demartis
Silvia Demartis
Articoli: 10

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *